Little rock fashion week

Little rock fashion week

La mia osservazione in merito alla necessità o meno dell'esame istologico, che rilancio e sottolineo nel caso specifico, necessita in virtù dell'implementazione scientifica del Caro e sempre esaustivo Dott. Catania, necessita, per non essere travisata, di una fondamentale implementazione, del sottoscritto:
- il riferimento dello stesso Dott. Catania su un episodio da noi trattato in Medicitalia.it (e che mi permetto di sintetizzare, per completezza di informazione), riguardava il caso di un tumore cutaneo altamente maligno come il MELANOMA, scambiato per una lesione estetica;
tale vicenda, rientrava purtroppo - e mi duole anche solo citarne la parola, ma così è - in un caso di "malasanità" ove probabilmente, anche se lo affermiamo in termini generali, l'associazione fra un "occhio" inesperto e l'assoluta mancanza di esami ritenuti ad oggi fondamentali come quello "Videodermatoscopico" hanno creato questa grave situazione clinica, nella quale in luogo di una asportazione chirurgica con esame istologico, era stato effettuata una "vaporizzazione laserterapica" con tutto quello che ne poteva derivare (non asportazione della lesione, perdita definitiva del tessuto tumorale, mancata stadiazione del tumore, mancato follow-up e mancata eventuale terapia).
- il discorso, oggetto della discussione corrente, rientra in un contesto dissimile, ma pur sempre incasellabile in una discussione scientifica che riguarda le linee guida in dermato-chirurgia, la diagnosi clinica e la responsabilità professionale, che è bene approfondire, anche su temi più generali, per l'utilità di chi ci legge.
- anticipo che il sottoscritto, è stato, nel contesto di una discussione congressuale di qualche mese fa, sul tema della necessità dell'esame istologico, uno dei principali difensori dell'atto chirurgico sempre corredato dall'esame istologico, per qualsiasi tipo di exeresi chirurgica a scopi estetici o diagnostici; questo a garanzia di ciò che viene pensato e sostenuto, anche in merito alla "dermato-chirurgia plastica ed estetica"
La fondamentalità dell'asserzione:
"SEMPRE corredata da esame istologico", è altresì discutibile e ritengo, facilmente riassumibile nel contesti specifici all'interno di quello che significa
"RESPONSABILITA' PROFESSIONALE DELLO SPECIALISTA"
(da qui dipartivano appunto le mie osservazioni non vincolanti in merito al quesito specifico):
1° assioma:
ogni lesione asportata per fini diagnostici deve essere sottoposta ad esame istologico.
2° assioma:
Ogni Medico, secondo propria Scienza e Coscienza è libero di scegliere i migliori trattamenti e di sottoporli all'accettazione dei propri pazienti nell'ambito di una informazione esauriente e ben compresa
Teoria:
una lesione (in questo caso cutanea) DIAGNOSTICATA e RATIFICATA COME BENIGNA durante l'atto Medico, meglio se Specialistico (nella disciplina più affine e vicina al tipo di patologia) - Visita specialistica ed eventuali esami strumentali diagnostici non invasivi - e sottoposta ad exeresi chirurgica (altra modalità di diagnosi) per motivi funzionali od estetici, come nel caso della CISTI EPIDERMOIDALE O SEBACEA, può (e SOTTOLINEO può) NON essere sottoposta ad esame istologico su SCELTA dell'operatore medico specialista.
Questa procedura, espone lo stesso Medico ai rischi competenti con la sua Responsabilità Professionale.
nel caso specifico: una CISTI SEBACEA diangosticata clinicamente, e verificata al tavolo operatorio può essere, su scelta del Medico che interviene sulla lesione, il quale ha l'obbligo di ratificarne per scritto l'operato non sottoposta ad esame istologico: il tutto in base ed in ottemperanza Alla
"RESPONSABILITA' PROFESSIONALE DEL MEDICO".
Intendo fare un esempio per implementare quanto citato dal Dott. Catania riguardo l'altro caso accaduto, in merito allo scambio di una lesione maligna per una benigna:
Tale esempio per l'utilità del nostro paziente e per chiunque legge questo tipo di discussione, che giustifica la teoria citata da sottoscritto:
Il Dott. Laino (utilizzo il mio nome, non per manie di protagonismo (!) ma perchè posso significare esattamente le qualifiche e specificare dati professionali già pubblicati nel curriculum, ma parimenti a tutti gli altri Colleghi specialisti) decide di asportare una "CHERATOSI SEBORROICA di 2 cm diametro massimo, localizzata sul viso di un paziente" del viso mediante terapia con "LASER a CO2 ultrapulsato"
Prima domanda:
Come fa il Dott. LAINO (parimenti agli altri Colleghi Specialisti) a fare diagnosi ed essere certo della benignità della lesione che intendeve vaporizzare ?
seconda domanda:
Perchè, per essere sicuro al 100% non usa la chirurgia tradizionale con esame istologico?
Terza domanda:
Perchè preferisce il Laser CO2 e non altre metodiche ?
Risposta alla prima domanda:
a) il Dott. LAINO (pariementi agli altri Colleghi Specialsiti) è Medico Chirurgo, Specialista in Dermatologia e Venereologia e QUINDI, (come tutti gli altri Dermatologi)conosce quel tipo di lesione.
b) lo specialsita dell'esempio (Laino in questo caso ma la maggior parte degli altri specialisti dermatologi possiede titoli suppletivi) ha un master in dermatoscopia e comunque effettua da tempo, (pratica dichiarabile) la VIDEODERMATOSCOPIA preventiva su quel tipo di lesione
c) lo stesso specialista, cataloga le immagini acquisite (ad alta definizione, quindi pefettamente interpretabili) della lesione in oggetto, nella carella clinica del paziente, rendendole così disponibili ad ogni ulteriore controllo successivo da parte degli aventi diritto
d) prima del trattamento, il Medico dell'esempio, sottopone al paziente il modulo di consenso informato e spiega che tale metodica non ha - in nessun modo - la stessa accuratezza diagnostica che avrebbe l'esame istologico: il paziente quindi decide di sua spontanea volontà di fidarsi del Medico poichè ha ben compreso i rischi, ma anche i benefici della metodica, rispetto alla chirurgia tradizionale.
Risposta alla seconda domanda:
il Medico del'esempio, spiega al paziente, che la sicurezza della diangosi, come già espresso è data dal solo esame istologico, anche se la diagnosi clinica, video-dermatoscopica e l'esperienza del Medico, sono a garanzia di quanto supposto, diagnosticato e ratificato, ovvero di una LESIONE BENIGNA come la CHeratosi seborroica;
il Medico spiega al paziente che per effettuare l'esame istologico tradizionale, occorrerebbe effettuare un intervento chirurgico con un taglio e con punti di sutura, cui esiterebbe un tempo di degenza più lungo oltrechè una cicatrice chirurgica definitiva (bella o brutta che diventi in seguito). Il paziente è pertanto edotto della situazione e sceglie assieme al medico l'intervento migliore per sé.
- in questo caso è inutile, anche per motivi medico legali, conservare un piccolo frustolo di lesione (es. tecnica shaving) per sottoportla ad esame istologico, poichè un tumore maligno può comunque avere parti benigne od insorgere secondariamente su lesioni benigne [es.melanoma su nevo o melanoma con componente seborroica]
Risposta alla Terza domanda:
il Medico sceglie tale tecnica come elettiva, perchè ritenuta personalmente ed oggettivamente (in base alle esperienze su vasta scala ed il consenso scientifico) la migliore per risultati generali.
Tutto questo non elimina MAI la responsabilità Professionale del Sanitario, che viene sempre assunta in maniera globale.
Questo vale sempre e comunque, dalle lesioni più impegnative ai microscopici "fibromini penduli del collo" (anche questi sottoposti ad esame istologico ???!!)
carissimi saluti

Little rock fashion week 18
Edie Sedgwick
Little rock fashion week 60
Cached
Little rock fashion week 90
Florida Institute of Technology
Little rock fashion week 19
Latest Indian Fashion Trends for 2018 Bollywood Fashion Week
Little rock fashion week 34
London College of Fashion - UAL
Little rock fashion week 65
The Top Fall 2018 Runway Trends at Fashion Week - Harper s Bazaar
Little rock fashion week 84
Little rock fashion week 38
Little rock fashion week 59
Little rock fashion week 56
Little rock fashion week 86
Little rock fashion week 33
Little rock fashion week 20
Little rock fashion week 66
Little rock fashion week 59
Little rock fashion week 95